Sol Lewitt

Sol Lewitt

“Complex stuctures in conteined space” – 1988

Acquarello su carta, 57×75,5

Hartford 1928 – New York 2007 

A New York frequenta la scuola per illustratori e lavora prima come grafico nell’editoria, poi come insegnante alla New York University e alla School of Visual Arts.

La prima parte della sua produzione artistica degli anni Sessanta è di taglio Minimalista, incentrata sulla figura geometrica del cubo, che l’artista ritiene essere modulo perfetto per poter sviluppare una trama infinita di possibilità e combinazioni. A partire dagli anni Settanta inizia a creare i Wall Drawings, muri dipinti costituiti da moduli geometrici disposti l’uno accanto all’altro a sviluppare un disegno progettuale capace di mutare o adattarsi in base alla struttura che li accoglie. Negli anni Ottanta, invece, le cosiddette Strutture Modulari e Forme Complesse, che dimostrano lo stretto legame che unisce il disegno e le forme tridimensionali e la loro natura di strumenti di misurazione dell’ambiente. Oltre che in numerose personali, i suoi lavori sono stati presenti in molte manifestazioni internazionali.Viveva tra gli stati uniti e l’Italia.

Let`s work together