Bernard Aubertin

Bernard Aubertin

“Tableau Clous” – 1969

Chiodi e pittura su tavola, 40×40

Bergamo 1928 – Paderno d’Adda 1988

Autodidatta, dal 1959 soggiorna a Parigi due anni e frequenta diversi atelier.

Nel 1961 torna a Milano e fonda il Gruppo del Cenobio con Ettore Sordini e Angelo Verga con lo scopo di muoversi in direzione della ricerca segnica in contrapposizione all’arte oggettuale, cinetica e pop. Nel 1964 risiede, insieme tra glia altri ad Agostino Bonalumi e Enrico Castellani, nel Quartiere delle Botteghe di Sesto san Giovanni dove si dispiega il panorama dell’avanguardia artistica milanese. Nel 1965 frequenta Lucio Fontana, rimanendone fortemente influenzato.

Dopo il 1970 prosegue le sue ricerche aprendosi a ricerche più spaziali con le sue “Piattaforme” e “Frammenti”. Nel 1975 redige il primo numero della rivista Azzurro e il Manifesto del Disimpegno.

Let`s work together