Alighiero Boetti

Alighiero Boetti

“Piscine” – 1988

Tecnica mista su carta intelata, 160×225

Torino 1940 – Roma 1994

Autodidatta, approda all’arte dopo aver abbandonato gli studi di Economia aderendo al movimento dell’Arte Povera nel 1967.

Dopo una serie di viaggi in Oriente e Afghanistan scopre la tecnica del ricamo e progetta mappe, planisferi colorati che riprodurrà nel corso degli anni come registro dei mutamenti politici del mondo. Artista concettuale, versatile e caleidoscopico, produce una grande varietà di tipologie di opere e per alcune delega l’esecuzione materiale ad altri. Tema unificante nella pluralità tipologica e iconografica della sua opera è il tempo ed il suo scorrere affascinante.

www.archivioalighieroboetti.it

Let`s work together